Botta e risposta

giovedì 10 maggio 2018

Distribuzione utile 2017 ,nel 2018, in caso di partecipazione qualificata.

La Finanziaria 2018 ha esteso l’applicazione della ritenuta alla fonte a titolo d’imposta del 26% sui dividendi collegati a partecipazioni qualificate, analogamente a quanto già previsto per quelli da partecipazioni non qualificate. Tale novità è applicabile esclusivamente ai dividendi corrisposti, dall’1.1.2018, a persone fisiche “private”. Tuttavia, per le distribuzioni di utili prodotti fino al 31.12.2017, deliberate dal 2018 al 2022, il Legislatore ha previsto l’applicazione delle previgenti disposizioni, con conseguente tassazione parziale nel mod. REDDITI nelle seguenti misure: - 40% per gli utili prodotti fino al 2007; - 49,72% per gli utili prodotti dal 2008 al 2016; - 58,14% per gli utili 2017. Dagli utili prodotti dal 2018 è applicabile la nuova disciplina, con conseguente assoggettamento alla ritenuta del 26% a prescindere dalla tipologia di partecipazione detenuta. Si rammenta infine che, a decorrere dalle delibere di distribuzione successive a quelle aventi ad oggetto l’utile 2016, quanto distribuito si considera prioritariamente formato con utili prodotti fino all’esercizio 2007, concorrenti al reddito nella misura del 40%, poi fino all’esercizio 2016, concorrenti al reddito nella misura del 49,72% e solo da ultimo formati con utili prodotti nel 2017, concorrenti al reddito nella misura del 58,14%. In assenza di riserve di utili pregressi, l’utile 2017 sarà tassato nella misura del 58,14% (nel mod. REDDITI 2019 PF qualora corrisposto nel 2018).

Novità flash

martedì 24 aprile 2018 Istat marzo 2018venerdì 19 gennaio 2018 Variazione ISTAT Dicembredomenica 24 dicembre 2017 Bonus contributi per assunzioni under 35 mercoledì 10 maggio 2017 Liquidazioni IVA : verso una mini prorogaVai all'archivio

Link