Botta e risposta

venerdì 10 aprile 2020

Dispositivi di protezione: credito di imposta 50%

Lo prevede il “Decreto Cura Italia”. Il decreto ha previsto, per il 2020, il riconoscimento di uno specifico credito d’imposta, a favore delle imprese e lavoratori autonomi, pari al 50% delle spese sostenute e documentate (fino ad un massimo di € 20.000) per la sanificazione degli ambienti /strumenti di lavoro, quale misura di contenimento del contagio dal virus COVID-19. L’agevolazione è prevista per le seguenti tipologie di spese: - acquisto di dispositivi di protezione individuale (ad esempio, mascherine chirurgiche, Ffp2 /Ffp3, guanti, visiere di protezione e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari); - acquisto / installazione di altri dispositivi di sicurezza atti a proteggere i lavoratori dall’esposizione accidentale ad agenti biologici e a garantire la distanza di sicurezza interpersonale (ad esempio, barriere e pannelli protettivi). Tra le tipologie di spese ammesse al credito d’imposta sono compresi anche i detergenti mani ed i disinfettanti. Le disposizioni attuative dell’agevolazione in esame sono demandate al MISE.

Novità flash

martedì 19 maggio 2020 ISTAT aprile 2020domenica 15 marzo 2020 Proroga dei versamenti del 16 marzovenerdì 21 febbraio 2020 Istat gennaio 2020martedì 28 gennaio 2020 ISTAT dicembre 2019Vai all'archivio

Quesito del giorno

Link