Botta e risposta

giovedì 28 maggio 2020

Contributo a fondo perduto.

Vale il calcolo del fatturato. Ci si chiede per le società che fatturano prestazioni di servizi, come vanno calcolati i fatturati da mettere a confronto tra aprile 2020 e aprile 2019 allo scopo di ottenere il contributo a fondo perduto? Così ad esempio se la prestazione del mese di aprile viene fatturata ai primi di maggio (data fattura) e quindi entra nella liquidazione Iva di maggio, questo fatturato va incluso nel mese di aprile, in quanto la prestazione si riferisce ad aprile, oppure nel mese di maggio, essendo la competenza Iva nel mese di maggio? Per i soggetti ammessi al beneficio previsto dal Decreto Rilancio , il contributo a fondo perduto spetta : - a condizione che l'ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2020 sia inferiore ai due terzi dell'ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019. - Al fine di determinare correttamente tali importi, si fa riferimento alla data di effettuazione dell'operazione di cessione di beni o di prestazione di servizi. - Ai fini Iva «le prestazioni di servizi si considerano effettuate all'atto del pagamento del corrispettivo». La fattura emessa nel mese di maggio 2020, che sicuramente sarà pagata nel mese di maggio o dopo, non «fa parte» del mese di aprile 2020.

Novità flash

martedì 19 maggio 2020 ISTAT aprile 2020domenica 15 marzo 2020 Proroga dei versamenti del 16 marzovenerdì 21 febbraio 2020 Istat gennaio 2020martedì 28 gennaio 2020 ISTAT dicembre 2019Vai all'archivio

Quesito del giorno

Link