> >

Società estinta: la posizione dei soci secondo la Comm. Trib. Reg. Emilia R.

  • di Luigi Mondardini

    Per la Commissione Tributaria Regionale (sent.n. 1713/11/14 ) l’accertamento deve precedere l’estinzione della società.

    I soci della società estinta sono responsabili verso il Fisco solo se l’accertamento ha preceduto la cancellazione dal registro delle imprese  ed è dimostrato che il credito erariale non è stato soddisfatto in sede di liquidazione.
     
    Si ricorda che l’articolo 28 del decreto c.d. “semplificazioni” , in vigore dal 13 dicembre scorso, ha modificato l’articolo 36 del D.P.R. n. 602/73, prevedendo la “sopravvivenza” delle società cessate “ai soli fini della validità e dell’efficacia degli atti di liquidazione, accertamento, contenzioso e riscossione dei tributi e contributi, sanzioni e interessi”.
     
    Ai sensi dell’art. 2495 c.c. con la cancellazione dal Registro delle imprese di una società di capitali si determina l’estinzione  della società stessa.
    I creditori sociali, non soddisfatti in sede di liquidazione, “possono far valere i loro crediti nei confronti dei soci, fino alla concorrenza delle somme da questi riscosse in base al bilancio finale di liquidazione, e nei confronti dei liquidatori, se il mancato pagamento è dipeso da colpa di questi”. 
     
    Alla CTR  è apparso fondato il ricorso presentato dai soci di una  Srl estinta, dal momento  che il credito dell’Amministrazione Finanziaria  non era stato accertato in via definitiva in capo alla società prima della chiusura della liquidazione.
     
    Pertanto la cancellazione dal registro delle imprese ha reso inefficace ogni pretesa erariale nei confronti della società non più esistente per cui la sentenza precisa che “non è  sperimentabile nei confronti dei soci e del liquidatore l’azione di responsabilità prevista dall’art. 2495 c.c. e dall’art. 36 d.p.r. n. 602/73, in mancanza di un titolo di credito certo e definitivo, precostituito dall’Amministrazione in tempo anteriore alla chiusura della liquidazione societaria”.
     
     
     
     

Ti potrebbe anche interessare:

Novità flash

martedì 19 maggio 2020 ISTAT aprile 2020domenica 15 marzo 2020 Proroga dei versamenti del 16 marzovenerdì 21 febbraio 2020 Istat gennaio 2020martedì 28 gennaio 2020 ISTAT dicembre 2019Vai all'archivio

Quesito del giorno

Link