>

Intrastat al 30 giugno

  • di Luigi Mondardini

    Nuovo termine per l’invio.

    Bloccati tutti gli adempimenti tributari con scadenza entro il 31 maggio; sono esclusi solo  quelli collegati alla predisposizione della dichiarazione precompilata.

    Quindi slittano:

    • modelli Intrastat da effettuarsi entro il 30 giugno senza applicazione di sanzioni;
    • presentazione dell’esterometro relativo al primo trimestre.

    L’articolo 62 del decreto «Cura Italia» (Dl 18/2020) prevede la sospensione degli adempimenti tributari in scadenza nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio.

    Unica eccezione all’esonero è quella prevista per gli invii di dati “collegati” alla dichiarazione precompilata, tra cui le certificazioni uniche.

    In particolare il comma 6 dell’articolo 62 del decreto «Cura Italia» stabilisce che gli adempimenti sospesi ai sensi del comma 1 vanno effettuati entro il 30 giugno, senza applicazione di sanzioni.

    Questo significa che, salvo ulteriori differimenti, entro tale data i contribuenti dovranno trasmettere i modelli Intrastat relativi ai mesi da febbraio a maggio, ovvero al primo trimestre (per le cessioni).

    Infine, sempre in tema di operazioni con l’estero, slitta al 30 giugno anche la presentazione dell’esterometro, divenuto ora trimestrale.

     

Ti potrebbe anche interessare:

    Novità flash

    domenica 15 marzo 2020 Proroga dei versamenti del 16 marzovenerdì 21 febbraio 2020 Istat gennaio 2020martedì 28 gennaio 2020 ISTAT dicembre 2019lunedì 12 agosto 2019 Istat luglio 2019Vai all'archivio

    Link