> >

I costi derivanti da prestazioni da parte di familiari

  • di Luigi Mondardini

    Sempre più frequenti le gestioni familiari che consentono una sensibile riduzione dei costi.

    Per evitare, però, che i “rapporti di lavoro” intrattenuti con i componenti della famiglia vengano utilizzati al solo fine di ottenere una sensibile riduzione degli oneri tributari, il Legislatore è intervenuto con una norma antielusiva (art.54, co.6-bis Tuir). 
     
    Con la  Circolare n.25/E/97, è stato precisato che la disposizione si riferisce esclusivamente ai costi sostenuti qualora i soggetti intrattengono rapporti di lavoro dipendente, di collaborazione coordinata e continuativa oppure prestazioni occasionali. 
     
    L’in¬deducibilità non riguarda, invece, i compensi corrisposti al coniuge o ai familiari per le prestazioni di lavoro autonomo (all’art.54, co.1 Tuir). 
     
    I compensi versati dai professionisti a soggetti terzi - come il coniuge o altri autonomi in possesso di partita Iva – possono peraltro  finire sotto la lente del  fisco, se vengono dedotti con troppa leggerezza. 
     
    Il criterio generale è quello per cui deve trattarsi di oneri inerenti, cioè sostenuti nell’esercizio dell’attività di lavoro autonomo. 
     
    La prova della mancanza di inerenza sarà esclusivamente a carico dell’Agenzia che dovrà effettuare una valutazione  caso per caso del rapporto instaurato e delle modalità di svolgimento della prestazione. 
     
    È opportuno  effettuare i pagamenti con strumenti tracciabili (assegno bancario, bonifico, e così via), anche considerando le disposizioni che vietano il trasferimento di denaro contante tra soggetti diversi per importi pari o superiori a 1.000 euro (art.49, D.Lgs. n.231/07). 
     
    E’ altresì utile conservare “traccia” dei lavori svolti, in modo da essere in grado di dimostrare che l’attività svolta è coerente rispetto alla descrizione delle prestazioni evidenziate nella fattura. 
     
    Infine  potrebbe essere importante all’inizio del rapporto, formalizzare le attività svolte con una regolare lettera di incarico.
     
     
     
     

Ti potrebbe anche interessare:

Novità flash

lunedì 12 agosto 2019 Istat luglio 2019martedì 23 aprile 2019 Istat marzo 2019martedì 19 marzo 2019 Variazione ISTAT febbraio 2019giovedì 17 gennaio 2019 Istat dicembre 2018Vai all'archivio

Quesito del giorno

Link