>

Credito di imposta sanificazione

  • di Luigi Mondardini

    Entro il 7 settembre la domanda

    I soggetti interessati:

    sono le imprese e  i lavoratori autonomi, inclusi i contribuenti forfetari e minimi nonché enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, a prescindere dall’attività esercitata

    Oggetto :

    le spese sostenute per  la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati e per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi per la tutela della salute; ad esempio  mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione, termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, barriere e pannelli protettivi incluse le spese di installazione

    Ambito temporale delle spese:

    Deve trattarsi di spese  sostenute nel 2020 (anche prima del 19.5.2020).

    Ammontare del credito :

    E’ pari al 60% delle spese sostenute fino ad un massimo di € 100.000; pertanto il tetto massimo spettante è pari a € 60.000 . Tuttavia il  credito d’imposta effettivamente spettante sarà pari all’ammontare richiesto moltiplicato per la percentuale individuata con Provvedimento da emanare entro l’11.9.2020.

    Utilizzo del credito:

    Successivamente al sostenimento delle spese agevolabili il credito è utilizzabile  in compensazione nel mod. F24 oppure  nel mod. REDDITI 2021 a riduzione delle imposte dovute. Il credito residuo può essere riportato ai periodi d’imposta successivi, ma non richiesto a rimborso.

    Adempimenti:

    La presentazione della comunicazione delle spese su apposito modello va effettuata entro il 7.9.2020. Nel modello vanno indicati  :

    • le spese sostenute fino al mese precedente la data della sottoscrizione della comunicazione; ?
    • le spese che si prevede di sostenere dal mese di sottoscrizione al 1.12.2020.

Ti potrebbe anche interessare:

    Novità flash

    martedì 19 maggio 2020 ISTAT aprile 2020domenica 15 marzo 2020 Proroga dei versamenti del 16 marzovenerdì 21 febbraio 2020 Istat gennaio 2020martedì 28 gennaio 2020 ISTAT dicembre 2019Vai all'archivio

    Quesito del giorno

    Link