>

Cartelle: sospensione rate

  • di Luigi Mondardini

    Si pagherà a giugno in una unica soluzione

    L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha precisato che sono sospesi i pagamenti delle rate in scadenza dall’8 marzo al 31 maggio 2020.

    Le somme dovranno essere pagate entro il 30 giugno 2020 in un’unica soluzione.

    Il piano poi proseguirà ordinariamente.

    Inoltre per quanto riguarda i pagamenti delle cartelle in scadenza in questo periodo, la norma rinvia i versamenti alla fine del mese di giugno, precisando però che dovranno essere in «un’unica soluzione».

    Di conseguenza le cartelle di pagamento scadenti tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020, potranno essere saldate entro fine giugno ma solo in un’unica soluzione.

    In ogni caso prima della scadenza è sempre possibile richiedere la rateazione attraverso il portale internet; nonostante gli uffici siano chiusi al pubblico per ragioni di sicurezza, verranno comunque trattate le istanze ed inviate le relative risposte.

    Il contribuente, quindi, potrà effettuare tali richieste attraverso i servizi online, la posta elettronica ovvero con il numero unico.

    Inoltre durante il periodo di sospensione gli Uffici non attiveranno alcuna procedura cautelare , tipo fermi amministrativi o ipotecari  o esecutive, come  ad esempio il pignoramento.

    Sono peraltro inibite le stesse azioni anche se prima del periodo di sospensione, il contribuente aveva già ricevuto la comunicazione di un preavviso di fermo.

    Slittano al 31 maggio i pagamenti di rottamazione-ter (scadente il 28 febbraio) e del saldo e stralcio (scadente il 31 marzo).

    Tuttavia la rata della rottamazione-ter con scadenza a maggio, per il momento non gode di alcuno slittamento, con la conseguenza che il contribuente dovrà regolarmente versarla per non perdere i benefici previsti con la particolare procedura.

     

Ti potrebbe anche interessare:

    Novità flash

    domenica 15 marzo 2020 Proroga dei versamenti del 16 marzovenerdì 21 febbraio 2020 Istat gennaio 2020martedì 28 gennaio 2020 ISTAT dicembre 2019lunedì 12 agosto 2019 Istat luglio 2019Vai all'archivio

    Link