> >

Acquisto di abitazioni in fabbricati ristrutturati: detrazione IRPEF

  • di Luigi Mondardini

    Per sfruttare il bonus 36%-50% in caso di acquisto di abitazione dall’impresa che ha effettuato i lavori di ristrutturazione adempimenti piuttosto semplici.

       Fra le possibile forme di detrazione 36%-50% due sono particolarmente rilevanti: mentre per l’acquisto del box pertinenziale si può usufruire della detrazione purché già realizzato e le spese sostenute siano comprovate dall’attestazione rilasciata dal venditore, in caso di acquisto di abitazione in fabbricati interamente ristrutturati l’unico adempimento  è l’indicazione del codice fiscale dell’impresa che ha effettuato i lavori nella dichiarazione dei redditi.

    Il bonus fiscale che spetta all’acquirente o assegnatario delle singole unità immobiliari è pari al 36% ( 50% per i pagamenti effettuati dal 26 giugno al 31 dicembre 2013)  del valore degli interventi eseguiti che si assume in misura pari al 25% del prezzo dell’immobile risultante nell’atto pubblico di compravendita ( o assegnazione) e comunque entro l’importo massimo di 48.000 Euro ( 96.000 per i pagamenti effettuati dal 26 giugno al 31 dicembre 2013).

    Non è richiesto il pagamento tramite “bonifico bancario o postale”, ma solo l’adempimento di indicare il codice fiscale dell’impresa in dichiarazione.

    Al contrario nel caso di acquisto di box  o posti auto pertinenziali già realizzati occorre apposita attestazione del venditore che indichi distintamente i costi imputabili alla sola realizzazione dei parcheggi e quelli relativi ai costi accessori, non ammissibili al beneficio fiscale.

              

Ti potrebbe anche interessare:

Novità flash

mercoledì 15 aprile 2015 ISTAT di MARZOdomenica 22 marzo 2015 Reverse charge, in arrivo una circolare delle Entratelunedì 16 marzo 2015 ISTAT febbraio 2015lunedì 23 febbraio 2015 Istat Gennaio 2015Vai all'archivio

Link