>

Uso del contante: nuove sanzioni

  • di Luigi Mondardini

    Modifiche normative con il D.Lgs 25/05/2017, n. 90 .

    Novità in materia di regime sanzionatorio previsto in caso di violazioni delle norme che disciplinano la circolazione dei contanti, titoli al portatore e assegni. 
     
    Le fattispecie sanzionatorie amministrative, previste per la violazione delle limitazioni sull’uso di strumenti finanziari sono contemplate dall’art. 63 del medesimo decreto. 
     
    In particolare si prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da 3.000 a 50.000 euro, in caso di violazione delle disposizioni concernenti:
     
    - trasferimenti di contanti e titoli al portatore maggiori di  3.000 euro tra soggetti non abilitati; 
    - rimesse di denaro all’estero per importi maggiori di 1.000 euro; 
    - negoziazione a pronti di valuta estera per importi maggiori di  3.000 euro;
    - assegni bancari e postali emessi per importi maggiori di  1.000 euro senza l'indicazione del beneficiario o della clausola di non trasferibilità; 
    - assegni bancari e postali emessi all'ordine del traente, girati per finalità diverse dall’incasso; 
    - assegni circolari, vaglia postali e cambiari emessi senza l'indicazione del beneficiario, ovvero della clausola di non trasferibilità.
     
    Per le violazioni che riguardano importi superiori a 250.000 euro, le misure edittali sono quintuplicate, applicandosi, di conseguenza, da 15.000 a 250.000 euro. 
     
     
    Il previgente regime sanzionatorio prevedeva una misura sanzionatoria in termini percentuali:
     
    - una sanzione amministrativa pecuniaria dall’1% al 40% dell’importo trasferito, ovvero dal 5% al 40% per importi superiori a 50.000 euro (con un minimo di 3.000 euro).
     
     
    In presenza di una violazione commessa entro il 3 luglio 2017, occorre mettere a confronto due regimi sanzionatori totalmente differenti; ciò comporta la necessità di verificare, caso per caso, quale sia la sanzione più favorevole al trasgressore.
     
     
     
     

Ti potrebbe anche interessare:

    Novità flash

    martedì 19 marzo 2019 Variazione ISTAT febbraio 2019giovedì 17 gennaio 2019 Istat dicembre 2018martedì 24 aprile 2018 Istat marzo 2018venerdì 19 gennaio 2018 Variazione ISTAT DicembreVai all'archivio

    Quesito del giorno

    sabato 30 marzo 2019 Welfare aziendale: esempi
    giovedì 07 marzo 2019 Turisti UE/extra: contante a 15.000 Euro.
    domenica 24 febbraio 2019 Fattura elettronica e consumatore finale
    domenica 24 febbraio 2019 Cedolare secca e negozi
    domenica 24 febbraio 2019 Deducibilità Imu immobili strumentali
    Vai all'archivio

    Link